© MED Architetti Associati - Località Calleri 92 - 17017 Cosseria (SV) - C.F. e P.IVA 01593860099 | Privacy

 
Casa Manzoni
Milano

L'intervento in questo appartamento in centro a Milano è partito come "Home Staging Virtuale" per un'agenzia immobiliare su richiesta di un potenziale acquirente che ci ha poi affidato la progettazione. L'abitazione era interessante vista la zona e la rarità di un affaccio diretto sul verde di una corte interna ma il cliente non riusciva ad immaginare uno stile di vita moderno all'interno di una dimora storica vincolata composta di poche grandi stanze. Si è reso subito evidente che i volumi erano talmente grandi che ci si poteva lavorare dentro creando delle quinte senza dover quasi toccare le strutture vincolate.

La cucina viene vista dal cliente come un vero e proprio “convivium”, uno spazio dove ricevere e trascorrere gran parte della giornata. La grande stanza di oltre 80 mq viene lasciata intatta, la cucina tramite un bancone/laboratorio su nostro disegno dialoga con la zona pranzo. Gli elettrodomestici vengono nascosti nelle armadiature in legno poste alle spalle dell’isola. Il grande tavolo da pranzo già del cliente, Bagdad di Edra, viene collocato centralmente alla stanza completata da una zona relax dove vengono collocati alcuni pezzi di design come la console Quaderna di Zanotta. Alle pareti i quadri "Chemisette verte" e "Red dress collar" di Domenico Gnoli.

Il soggiorno viene suddiviso in due zone, living e sala lettura tramite una quinta a pannelli appoggiata a terra ed ancorata sui lati. I pannelli, su disegno, sono rivestiti in parte in tessuto ed in parte in resina a creare un elemento scultoreo. Nella parte living sono collocati oggetti già del cliente come la lampada Farooo e il vaso Delft Blu °06 di Moooi e la panchina Dip di B&B Italia e nuovi imbottiti di B&B Italia, linea Tufty Time. La zona lettura ospita una capiente libreria eseguita in alluminio estruso anodizzato, il tavolo Ventaglio e la seduta Caprice di Cassina.

Nella camera da letto si ricava una stanza armadi/spogliatoio alle spalle del letto, una quinta dorata viene realizzata in foglia d’oro, elemento luminoso all’interno di un involucro scuro. Oltre al letto di Cappellini trovano collocazione le poltroncine Peacock di Cappellini, la lampada Horse Lamp di Moooi e un tavolino in marmo realizzato su nostro disegno. Il quadro è sempre di Domenico Gnoli "Red hair on blue dress". Le tinte sono di Farrow & Ball, in questa stanza Hague Blue, Indian Yellow nel soggiorno, Wimborne White in cucina. L’accesso al bagno privato avviene tramite una porta scorrevole eseguita su nostro disegno utilizzando un innovativo sistema a guide nascoste.

L'intervento più complesso è stato il sistema impiantistico, per salvaguardare gli stucchi presenti sulle pareti e sui soffitti siamo intervenuti sul pavimento smontando e ricollocando le vecchie tavole e sostituendo quelle danneggiate con nuove porzioni in legno antico. Il riscaldamento/raffrescamento a pavimento è gestito a zone tramite domotica così come l'impianto elettrico, audio, video, allarme e luci con la possibilità di personalizzare ogni ambiente limitando l'impatto visivo delle apparecchiature, delle scatole di derivazione e dei terminali di controllo.

2016